Aveneu Park, Starling, Australia

TESINA lo collocano nelle tradizioni del classicismo. Figlio

 

 

TESINA DI MUSICA

 

AL CHIARO DI LUNA

We Will Write a Custom Essay Specifically
For You For Only $13.90/page!


order now

 

BEETHOVEN

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BIOGRAFIA
DI BEETHOVEN

 

Ludwig (Lodewijk) Van Beethoven fu un compositore e pianista tedesco. Nacque il 16 dicembre
1770 a Bonn e morì a Vienna il 26 marzo 1827. Beethoven fu l’ultimo rappresentate
del classicismo viennese ed è considerato ancora oggi uno dei più grandi geni
della storia musicale e anche uno dei più grandi compositori e pianisti.
Nonostante fu colpito dall’ipoacusia (la sordità), un indebolimento all’apparato
uditivo, non prima dei trent’anni, egli continuò la sua carriera a comporre,
suonare e condurre. Beethoven ha lasciato un segno nella storia musicale grazie
al suo talento di far evocare emozioni, e trasmettere le sue, attraverso la sua
musica e la sua influenza di vitale importanza per il
linguaggio musicale del XIX secolo e per
quelli successivi. Beethoven crebbe tantissimo nel periodo Romantico, e pur
anticipando molte caratteristiche del futuro Romanticismo i suoi brani lo
collocano nelle tradizioni del classicismo.
Figlio di Maria Magdalena Keverich (la madre) e Johann Van Beethoven (il
padre), un tenore tedesco, è tacciato dagli
storici di esser stato un maldestro cantante ubriacone che sperperava i pochi
guadagni. Il padre fu ossessionato con le capacità musicali di Ludwig che tentò
di ricreare un nuovo Mozart. Beethoven ebbe sette fratelli dei quali quattro
morirono prematuramente. Nel 1792 Beethoven lasciò Bonn per recarsi a Vienna
dove venne apprezzato e in cui poi si sarebbe fermato per il resto della vita.  Dopo gli anni scuri nelle sua vita che
cominciarono nel 1813 al 1817, Beethoven si innamorò della sua alunna
preferita, Giulietta Guicciardi.

Fu nel 1814 dove Beethoven venne dichiarato musicista nazionale e raggiunse
l’apice della sua popolarità. Più tardi purtroppo Beethoven perse l’udito
completamente però Beethoven produsse comunque alcuni capolavori.  Quando Beethoven tornò a Vienna il 2 dicembre
1826, dopo una vacanza a Gneixendorf, su un carro scoperto durante una notte di
pioggia che gli provocò una polmonite da cui no si risollevò più anche se la
causa diretta della morte del musicista fu una cirrosi epatica, e così il 26
marzo 1827 Ludwig Van Beethoven morì all’età di cinquantasei anni.

 

 

 

 

SONATA PER PIANOFORTE N.14

QUASI UNA FANTASIA –  AL CHIARO DI LUNA

 

 

x

Hi!
I'm Mack!

Would you like to get a custom essay? How about receiving a customized one?

Check it out